• Twitter
  • Facebook
  • Google+
  • RSS Feed

February 19, 2015

 

L'agenda mi dice che oggi è giovedì, ma io non aspettatevi nessun mio entusiasmo dell'arrivo del weekend, perchè in questo momento sto vivendo tutto troppo velocemente. Tra l'università e la settimana della moda che è dietro l'angolo, non ho neanche il tempo di aggiornare Instagram e tanto meno il blog.

Dove posso spingere il bottone pausa e convertire il mio hashtag #girocomeunatrottola in #life?

L'ideale sarebbe rilassarsi facendo un picnic sul prato in una giornata caldo e perdersi nel silenzio della natura, lontani da pc, smartphone, email a cui rispondere e libri da studiare.
  

Vogue Australia March 2015
Photoghapher: Will Davidson | Stylist: Petta Chua | Models: Teresa Palmer & Phobe Tonkin


February 16, 2015


I wardrobe heroines sono quei capi d'abbigliamento classici, che ogni volta che li tiriamo fuori dall'armadio, stagione dopo stagione, hanno lo stesso potere di farci sentire perfette.
Per la primavera la moda prende ispirazioni dagli anni 70's, su molte passerelle abbiamo visto rielaborazioni in chiave moderna dei pezzi chiavi di quel periodo, come i pantaloni a zampa.
Rimasti a riposo nei nostri armadi per qualche stagione, i pantaloni a zampa sono tornati in tutto il loro splendore: da quelli che fasciano la gamba per poi finire ampi, a quelli dallo stile rilassato molto seventeeen. Ma la scelta non è finita qui, il secondo passo è la colorazione: chiarissima, washed, doppia colorazione, oppure con i bordi sfilacciati che danno quel tocco di vissuto in più al capo. Durante il mio viaggio a New York, sono stata colpita ed affascinata dal blue scuro, quasi nero, di questi bellissimi jeans di Frame Denim. Nati dalla collaborazione con Karlie Kloss, che per una volta ha pensato a chi, come me, ha necessità di pantaloni lunghi e alti di vita! Brava Karlie!

Musa di oggi è Ali MacGraw con il suo stile collegiale, rilassato e casual, fatto di contrapposizioni tra golf a collo alto, pantaloni morbidi, cappotti cammello e soprattutto l'uso di una palette dai toni chiari e neutri.

Flared Jeans: Frame Denim by Karlie Kloss | Boots: Prada | Jewels: Roberto Coin | Bag: Valentino




February 14, 2015

 

Esattamente un'anno fa scrissi il post di San Valentino pensando alle poesie di Prevert, invece questa mattina mi sono svegliata pensando a quanto la mia visione sull'Amore sia cambiata negli anni. 
Da piccole eravamo tutte in trepidazione nell'attesa di ricevere un cuore di cartoncino il giorno di San Valentino, poi le cose si sono evolute con dichiarazioni scritte, passate di mano in mano, su foglietti che citavano "ti vuoi mettere con me?". 
Alle medie tutto era cambiato, pensavamo di essere delle vere e proprie donne, ma la strada era solo iniziata, così i miei compagni di classe si presentavano tutti gli anni regalandoci una rosa per ciascuna ragazza. Al liceo era tutto diverso, si viveva tutto velocemente, senza pensare e senza fermarsi. Un augurio di sfuggita per il compleanno e un minimo accenno alla festa della donna. Forse è lì che ho iniziato a vedere le cose diversamente, a crescere e diventare un po' cinica sulla festività degli innamorati. Quando si arriva all'università siamo grandi, ormai non c'e più tempo per tutto quello che ci distraeva, ora bisogna mettere la testa a posto e studiare. Ma ne siamo davvero sicuri?
Personalmente no, ho capito l'importanza dei piccoli gesti, non sono mai stata una esigente e puntigliosa, non metto il muso per giorni solo perchè lui non fa mille regali. 
Credo molto di più in uno sguardo, in un gesto spontaneo e divertente, credo in un piccolo palloncino a forma di cuore, credo in un lungo sentiero di caramelle, credo in un libro aperto in uno dei passaggi più forti e romantici della storia.
Ci sono tantissimi modi per festeggiare con la persona che si ama questa giornata e se qualcuno mi chiedesse come avrei voluto passarla, avrei preso il mio bikini nuovo, rosso fiammante, un paio di occhiali da sole e gli avrei detto "...oggi solo io, te e il mare...".
In fondo sono una inguaribile romantica dall'anima rock, che ama il rosso perché è il colore della passione ed è ricco di energia.


Swimwear: Frida Querida | Sunglasses: Celine | Espadrillas: Valentino

WEBSITE ---> www.frida-firenze.com

February 13, 2015


Da quando Hedi ha preso le redini di Saint Laurent il mio amore per il brand parigino aumenta stagione dopo stagione. Una delle miei icone di stile è Betty Catroux, musa di Yves Saint Laurent e Tom Form. Viene descritta da Mr. Laurent come sua incarnazione al femminile; mentre Tom Ford quando era a capo della maison francese le dedicò un'interna collezione la Rive Guache. Icona di stile degli anni 60' è una delle mie fonti di ispirazione di questa stagione: stivali oltre la caviglia con vestiti dalle lunghezze vertiginose, wide-legs pants, cappelli dalla tesa larga e l'allure parigino.
La moderna versione della ragazza rock d'ispirazione anni 60, la vede indossare maglie vintage dei Rolling Stone, jeans stretti e una cappa nera.
Trovare quella giusta che sia perfettamente proporzionata con qualsiasi tipo di abbigliamento la indossiate non è semplice. Lasciate sulla mensola i vostri biker boots preferiti e indossatela con delle Mary Janes, stivali alti oltre il ginocchio, o con le nuove decoltè dal tacco basso e con punta.
Per le calze optate solo per le 120DEN opache e super coprenti, oppure se volete azzardare i calzini alla caviglia, dai semplici monocromatici, fino a quelli più particolari.

Se volete cercare qualcuno degli high-street pieces vi consiglio di fare un giro sulla rete, River Island e Topshop hanno delle proposte davvero incantevoli.


Cape: Rock Owen | Dress: Celine | Shoes: Giuseppe Zanotti | Bag: Valentino



 
© 2013 All right reserve.